Effetti Collaterali, al museo Marca di Catanzaro
 
Categoria: Rassegne
 
Provincia: Catanzaro
 
Cittą: Catanzaro
 
Data: 08/06/2010 - 29/06/2010
 
 

Effetti collaterali, si chiama opportunamente così la rassegna cinematografica che si svolge settimanalmente, il martedì alle ore 21, e “collateralmente”, appunto, alla mostra retrospettiva di Alessandro Mendini, Alchimie. Dal Controdesign alle Nuove Utopie. Entrambe le manifestazioni sono di scena al Marca, il Museo della arti di Catanzaro: la prima dall’8 al 29 giugno; la seconda dal 10 aprile al 25 luglio.
Realizzata da Andrea La Porta, docente di Teoria della Comunicazione all’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, l’iniziativa si prefigge l’obiettivo di indagare il cinema sperimentale italiano dal punto di vista dell’arte, dell’architettura e del design. E al tempo stesso individuare ed evidenziare le affinità tra la progettazione artistica con la musica, il cinema e le arti figurative in genere. Insomma, come ha sottolineato il direttore artistico del Marca, Alberto Fiz, nel giorno dell’inaugurazione, è messa in evidenza la forte connessione «tra il progetto di Mendini e le alchimie in celluloide».
Una volta la settimana, dunque, il cortile interno del complesso edilizio dove ha sede il museo, diventa luogo di proiezione e di fruizione di interessanti quanto rare pellicole: da La mia Casa all’Elba di Gianni Pettena, a Tempo nel Tempo, il film di Bruno Munari e Marcello Piccardo, medaglia d’oro alla Triennale di Milano; da La riappropriazione della città di Ugo la Pietra, al documentario Frank Gehry creatore di sogni, che Sidney Pollack ha dedicato all’architetto creatore del Guggenheim Museum di Bilbao, del Walt Disney Concert Hall di Los Angeles, nonché genio inventivo del nostro tempo.
Last but not least, altre due performance completano la rassegna: Tredici concerti che esaltano lo spirito dadaista del loro autore, Davide Mosconi, e il documentario dedicato allo stesso Mendini, relativamente a quello che unanimemente è definito il suo pezzo forte, Il mobile infinito, parte del quale è esposto alla retrospettiva del maestro milanese


Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di piu' o negare il consenso
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie
IreSud Calabria - I Musei della Calabria in rete
Copyright 2012