Catanzaro - Via Alessandro Turco 63, Catanzaro Tel + 39 0961 741257

Visualizza mappa

e-mail:
 
L' attuale esposizione museale inaugurata nel 2008 risulta suddivisa in tre ambienti e consiste di un notevole patrimonio di opere databili tra il 500 e il '900, cui si aggiungono quelle della Fondazione Rotella.
 
 
Anno di fondazione
29 marzo 2008
 
Proprietà
Provincia di Catanzaro
 
Ente proprietario
Provincia di Catanzaro
 
Ente gestore
Provincia di Catanzaro
 
Percorso museale
Il Museo Provinciale di Catanzaro veniva inaugurato nel 1879 ed aveva, come molte istituzioni museali contemporanee, un' impronta di carattere "antiquariale" con una prevalenza di materiale archeologico ed una limitata collezione di opere pittoriche. Queste si sarebbero nel tempo incrementate grazie, anche, alla partecipazione della Provincia di catanzaro in qualità di azionista della Società Promotrice di Belle Arti Napoletana.
Al nucleo originario appartengono alcune opere provenienti dagli enti ecclesiastici soppressi quali la Madonna degli angeli di Antonello de Saliba e, probabilmente, anche la Madonna in gloria di Battistello Caracciolo oltre ad un consistente patrimonio archeologico e numismatico, oggi confluito nel museo civico archeologico di Villa Trieste.
Nel secondo dopoguerra (1963) viene acquistata una consistente raccolta di ben 38 dipinti del cortalese Andrea Cefaly e nel 1966 vengono acquisiti ben 34 calchi in gesso dello scultore Francesco Jerace.
L' attuale esposizione museale inaugurata nel 2008 risulta suddivisa in tre ambienti e consiste di un notevole patrimonio di opere databili tra il 500 e il '900, cui si aggiungono quelle della Fondazione Rotella che prende nome da uno dei più grandi maestri del secolo appena trascorso, il catanzarese Mimmo Rotella.
Altra esposizione temporanea è quella degli artisti Perina e Vele con 20 opere (sculture, installazioni, disegni e progetti) ed una serie di nuovi lavori del 2008 proposti in anteprima.
Con l’intento di collegare il linguaggio artistico contemporaneo con le tradizioni legate ai luoghi catanzaresi, il museo ha ospitato anche 15 scatti inediti della fotografa Paola De Pietri (ritratti e paesaggi di Catanzaro e dintorni); due installazioni site - specific di Flavio Favelli, autore del bar del museo Mambo; sculture in gesso, bronzo e resina di Davide Rivalta raffiguranti alcuni tra gli animali dipinti nelle tele realizzate da paesaggisti ottocenteschi e custodite nella Pinacoteca e Gipsoteca.
 
Informazioni sede
Il Museo è ubicato nei locali di un antico palazzo che, prima degli interventi di restauro (mirati appunto a rimettere completamente a nuovo la sede per accogliere il suddetto museo), ospitava un istituto per sordomuti ed una tipografia. Il palazzo è situato nel centro storico di Catanzaro ed è organizzato su tre livelli. L’edificio è circondato da giardino e cortile mentre un grande terrazzo regala l’affaccio sul panorama cittadino.
 
Sale espositive
Al pianterreno sono state allestite la Pinacoteca e Gipsoteca della Provincia con circa 120 opere tra dipinti e sculture.
Al primo piano si trovano la collezione permanente Rotella e le sale dedicate a mostre temporanee. Il seminterrato ospita il centro polivalente di cultura contemporanea.
 
Idoneità sale
Sale buone, ben illuminate, opere corredate da didascalie
 
Tipologia museo
Artistico
 
Tipologia beni museali
Arte
 
Stato conservazione reperti
Buono
 
Criteri esposizione reperti
cronologico-tipologico
 
Orario di apertura al pubblico
Orario: da martedì a domenica 9,30-13; 16-20,30; chiuso lunedì.
Ingresso: 3 euro
 
Apertura manifestazioni
Si
 
Esposizioni occasionali periodiche
Si
 
Media annua visitarori
Il museo è al suo primo un anno di vita. La media di visitatori è comunque alta
 
Mese maggior affluenza
 
Responsabile struttura
Direttore struttura Alberto Fiz;Direttore artistico Sergio Risaliti.
 
 
 
Servizi disponibili
 
Servizio didattico
Attività di promozione/comunicazione
Collaborazioni interistituzionali
Esistenza Servizi aggiuntivi
Accesso Handicap
Biblioteca
Sala riunioni
Sala proiezioni
Libreria
Area ristoro
Guardaroba
Servizi igienici
Postazioni interattive e/o totem
   
Questo sito utilizza i cookie per analizzare il traffico, altre info
Continuando sul sito o cliccando su OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie
IreSud Calabria - I Musei della Calabria in rete
Copyright 2012