Rende - Palazzo Zagarese via Raffaele De Bartolo - telefono e fax: 0984/443593

Visualizza mappa

e-mail: museorende@libero.it
 
Il museo è articolato in due sezioni: folklore la pinacoteca, intitolate rispettivamente a Raffaele Lombardi Satriani e Achille Capizzano.
 
 
Anno di fondazione
1980
 
Proprietà
Comune di Rende
 
Ente proprietario
Comune di Rende
 
Ente gestore
Comune di Rende
 
Percorso museale
Il museo è articolato in due sezioni: folklore la pinacoteca.
La sezione folklore è intitolata al demologo calabrese Raffaele Lombardi Satriani ed ospita circa 3000 oggetti che testimoniano la cultura delle classi subalterne della Calabria centro settentrionale: dall’architettura popolare fino le attività domestiche ed i costumi popolari.

La Pinacoteca è, invece, dedicata al pittore rendese Achille Capizzano ed è divisa in due sezioni (antica e contemporanea) per un totale di circa 30 opere esposte.
Tra le opere più pregiate:
- Madonna della Purità del pittore fiammingo Dirck Hendricksz;
- Il Sinite parvulos venire ad me, il Soldato, la Sepoltura di Sant’Andrea, capolavori del cavaliere Mattia Preti;
- La Crocifissione, la Flagellazione, una Trinità e Santi, l'Eterno Padre e Tobiolo, un Ritratto, la Sacra Famiglia e Santa Teresa d'Avila, il Sacramento, San Simone Stock e l' Assunta in gloria del pittore rendese del ‘700 Cristoforo Santanna;
- La Santissima Trinità di Giuseppe Pascaletti;
- due bozzetti di Francesco Solimena raffiguranti Le virtù;
- Opere dei contemporanei Achille Capizzano, De Chirico, Carrà, Sironi, Viani, Greco, Guttuso, Balla e Levi
 
Informazioni sede
Il nucleo più antico del Palazzo Zagarese (dal nome di una delle famiglie notabili del casentino proprietaria del palazzo e di molti altri beni immobili) all’interno del quale è ospitato il Museo, pare risalga al 1695. Dopo il terremoto del 1854 l’edificio venne modificato; ad esso vennero aggiunti un doppio loggiato con arcate (nella parte inferiore) un colonnato con capitelli dorici neoclassici (nella parte superiore) ed un terrazzo. L’edificio gira intorno ad un cortile.
Dal 1980 ospita, nell’ala destra, il museo. Lavori di restauro hanno interessato la struttura dal 2001 al 2002.
 
Sale espositive
Il museo è composto da nove sale, si sviluppa in un piano terra rialzato con ingresso a scalinata ed un primo piano.
 
Idoneità sale
Gli spazi espositivi e l’illuminazione sono adeguati ad i materiali esposti.
 
Tipologia museo
Artistico – demo-antropologico
 
Tipologia beni museali
Arte - etnografia
 
Stato conservazione reperti
Molto buono
 
Criteri esposizione reperti
cronologico-tipologico
 
Orario di apertura al pubblico
Orari di apertura:
da lunedì a venerdì 9-13,
martedi e giovedi aperto anche nel pomeriggio 15-18.
apertura starordinaria su prenotazione.
 
Apertura manifestazioni
Si, concerti, dibattiti, conferenze, mostre
 
Esposizioni occasionali periodiche
Si
 
Media annua visitarori
Circa 3000
 
Mese maggior affluenza
Giugno - Agosto
 
Responsabile struttura
Dott. Domenico Pisani
 
 
 
Servizi disponibili
 
Servizio didattico
Attività di promozione/comunicazione
Collaborazioni interistituzionali
Esistenza Servizi aggiuntivi
Accesso Handicap
Biblioteca
Sala riunioni
Sala proiezioni
Servizi igienici
     
 
  serratura
   
 
  serratura
   
 
  serratura
   
 
  serratura
   
 
  chiave maschia
   
 
  chiave maschia
   
Questo sito utilizza i cookie per analizzare il traffico, altre info
Continuando sul sito o cliccando su OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie
IreSud Calabria - I Musei della Calabria in rete
Copyright 2012